Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Per le condizioni contrattuali dei prodotti illustrati, per il Taeg, e per quanto non espressamente indicato è necessario fare riferimento alle "INFORMAZIONI GENERALI SUL CREDITO IMMOBILIARE AI CONSUMATORI" a disposizione dei clienti anche su supporto cartaceo, presso tutte le Filiali della Banca. La Banca si riserva la valutazione del merito creditizio e dei requisiti necessari alla concessione del mutuo.

Con riferimento al Mutuo Valore Italia Tasso Finito (a tasso fisso) avente le seguenti finalità: Acquisto con importo massimo concedibile non superiore al 50% del minore valore tra il valore peritale dell’immobile ed il prezzo d’acquisto; Ristrutturazione con importo massimo concedibile non superiore al 50% del valore attuale dell’immobile offerto in garanzia e comunque non superiore all’80% dell’importo dei lavori da effettuare, tenendo conto anche dell’eventuale ammontare del debito residuo in presenza di ipoteca di 1° grado già iscritta da UniCredit sull’immobile oggetto di ristrutturazione (capienza residua dell’ipoteca); Surroga con importo massimo concedibile pari al debito residuo del Mutuo trasferito fino al 50% del valore dell’immobile offerto in garanzia. L'operazione dovrà essere garantita da ipoteca su immobile residenziale ed avrà una durata massima di 30 anni con rimborsi aventi periodicità mensile.

Con riferimento al Mutuo Valore Italia (a tasso variabile, fisso e misto) con finalità Acquisto l'importo massimo arriva fino all’80% del valore dell’immobile offerto in garanzia, estendibile fino al 100% per importi fino a 250.000 euro (solo finalità acquisto prima casa). Nel caso in cui l’importo del mutuo superi l’80% del valore dell’immobile è prevista l’attivazione di una polizza fideiussoria, a carico della Banca, che consente di mantenere la fondiarietà del mutuo. L'operazione dovrà essere garantita da ipoteca su immobile residenziale ed avrà una durata massima di 30 anni con rimborsi aventi periodicità mensile.

Applicazione tasso in caso di quotazione negativa del parametro

Qualora al momento della rilevazione periodica la quotazione del parametro di riferimento (Tasso Fisso) o di indicizzazione (Tasso Variabile) tempo per tempo applicato sia pari a 0,00 (zero) o negativa, per il corrispondente periodo di applicazione il tasso applicato sarà pari allo spread contrattualmente previsto.

La Banca erogante si riserva in ogni caso la valutazione dei requisiti e del merito creditizio necessari per la concessione dei mutui.
* La rata mensile è maggiorata di Euro 60 alla prima rata di ogni anno successivo a quello di erogazione, come spesa di gestione pratica.