Filarmonica della Scala - Stagione d’Autunno

Il prossimo 4 ottobre 2020 prende il via la Stagione d’Autunno della Filarmonica della Scala, che recupera gli appuntamenti annullati dall’inizio del “lockdown” con una formula totalmente nuova, straordinaria per condizioni, modalità e programmazione: doppio concerto, per permettere la partecipazione di tutti gli abbonati, di domenica, con matinée e turni pomeridiani o serali e con programmi originali senza intervallo.

Riccardo Chailly inaugura il ciclo il 4 ottobre con Aria di Respighi, la Serenata per fiati op. 44 di Dvorák, Apollon Musagète di Stravinskij. Myung Whun Chung in veste di pianista esegue il Triplo concerto di Beethoven con Enrico Dindo al violoncello e Sergey Kachatryan al violino, e dirige la Sinfonia n. 7 (11 ottobre).

Pablo Heras Casado dirige la Kammersymphonie n. 2 di Schönberg, con Julian Rachlin impegnato nel Concerto per violino n. 2 di Prokof’ev (25 ottobre).

Leonidas Kavakos debutta anche in veste di concertatore con un programma beethoveniano che include l’Ottetto per fiati in mi bem. magg. op. 103 e il Concerto per violino di Beethoven già annunciato nella precedente stagione (8 e 9 novembre).

Nel 250° Beethoven torna anche con Fabio Luisi: in programma la Sinfonia n. 6 Pastorale (15 novembre) e il Concerto per pianoforte n. 2.

Chiude il ciclo Marc Albrecht che torna alla Scala per dirigere la Kammersymphonie n. 1 op. 9 di Schönberg, i Lieder eines fahrenden Gesellen di Mahler e Il borghese gentiluomo di Strauss.

 

UniCredit sostiene l’orchestra della Filarmonica della Scala dal 2000 e ne è diventato Main Partner nel 2003.

Negli anni UniCredit e Filarmonica della Scala hanno costruito una attiva partnership progettuale che comprende non solo la stagione in teatro e le tournée nazionali e internazionali ma anche la realizzazione di progetti speciali – ad esempio il Concerto in Piazza Duomo, Sound music, le Prove Aperte, le borse di studio - rivolti a tutti, compresi i più piccoli. Attraverso questa proficua collaborazione, UniCredit e la Filarmonica della Scala confermano anno dopo anno il proprio impegno per la diffusione della musica condividendo gli stessi obiettivi quali ricercare modi nuovi e originali per avvicinare e accrescere la passione per la musica di qualità in un pubblico sempre più vasto, coinvolgere le generazioni più giovani nella creazione e nella fruizione della musica e generare così un impatto positivo sulla società.

Per maggiori informazioni, visita il sito filarmonica.it