XI edizione del ciclo Prove Aperte della Filarmonica della Scala

Anche quest’anno UniCredit è al fianco di Filarmonica della Scala nell’annunciare il nuovo ciclo delle Prove Aperte, iniziativa per il sociale in programma dal 2 febbraio all’11 ottobre 2020 al Teatro alla Scala.

Grazie al fondamentale sostegno di UniCredit Foundation daremo supporto ad alcune associazioni che operano nel settore del non profit milanese.

Foto ©Giuseppe Peletti

In undici anni, sono stati raccolti circa € 1.200.000, devoluti al terzo settore, dimostrando così che la musica può unire e fare del bene alla comunità.
Diventato ormai un appuntamento fisso molto atteso dai milanesi, questo progetto permette al pubblico di assistere alle prove di quattro dei dieci concerti della Stagione della Filarmonica in uno dei teatri più belli al mondo - il Teatro alla Scala - a prezzi contenuti e con la consapevolezza di partecipare a un importante momento di solidarietà.
Le Prove Aperte 2020 coinvolgono quattro realtà milanesi che si dedicano all’ospitalità delle famiglie dei minori, provenienti da tutta Italia, ricoverati nei più importanti ospedali milanesi : OBM Onlus Buzzi, Fondazione Ada Bolchini, Pio Istituto Maternità e Lilt Milano.

Per maggiori informazioni visualizza il calendario.

Domenica 3 novembre alle ore 19.30 al Teatro alla Scala, la Filarmonica della Scala e UniCredit dedicheranno alla città la prova inaugurale gratuita, diretta dal maestro Riccardo Chailly, riservata ai Centri Socio Ricreativi e alle iniziative sociali e giovanili del Comune di Milano.

L’iniziativa Prove Aperte è resa possibile grazie alla disponibilità dei musicisti dell’orchestra, dei direttori e dei solisti, alla collaborazione tra il Teatro alla Scala, il Comune di Milano, UniCredit Foundation, UniCredit, Main Partner dell’orchestra e per il secondo anno consecutivo Esselunga.

Il progetto ha il Patrocinio di Comune di Milano, Provincia Metropolitana e Regione Lombardia.
Media partner sono ViviMilano e Radio Popolare.
Il coordinamento generale è affidato ad Aragorn.

Per maggiori informazioni, visita il sito www.filarmonica.it