AIDDA: al via una partnership triennale nell’anno del W20

AIDDA è un’associazione che da oltre cinquanta anni è il punto di riferimento per le donne con ruoli di responsabilità. È la prima associazione italiana nata con lo specifico obiettivo di valorizzare e sostenere l’imprenditoria al femminile, il ruolo delle donne manager e delle professioniste.

L’accordo di partnership triennale tra l’Associazione e UniCredit, nasce nell’ambito del più ampio percorso UniCredit4Women, volto a facilitare il dialogo e l’incontro tra il mondo bancario e l’universo femminile e testimoniare così l’impegno che la nostra banca mette in campo per valorizzare il talento e le occasioni di crescita per le donne.

UniCredit sostiene l’Associazione con l’obiettivo di contribuire alla promozione del ruolo economico e sociale dell’imprenditoria femminile attraverso tre percorsi:

  • Un primo percorso di affiancamento sarà messo a disposizione da UniCredit, attraverso l’offerta di Social Impact Banking, per sostenere con azioni concrete:
    • donne imprenditrici che vogliono avviare una nuova impresa o che vogliono farla crescere attraverso il MicroCredito;
    • aziende profit e non profit che forniscono servizi assistenziali, sanitari ed educativi, rivolti alle donne nel loro lavoro di cura e alle loro famiglie, in grado di generare un impatto sociale concreto e misurabile attraverso finanziamenti a impatto sociale;
  • Un secondo percorso, costruito in sinergia con la Banking Academy di UniCredit, metterà a disposizione delle imprenditrici di AIDDA un’edizione dedicata della Digital&Export Business School ed un ciclo di incontri di educazione bancaria e finanziaria per sostenere la crescita della financial literacy delle professioniste coinvolte;
  • L’ultimo percorso di affiancamento, dedicato più alle giovani imprenditrici di AIDDA, avrà ad oggetto un programma di mentoring per fornire utili strumenti di crescita manageriale.

Una partnership strategica per testimoniare non solo la vicinanza alle donne e alle loro famiglie, all’imprenditoria femminile e alle imprese impegnate nel migliorare i servizi assistenziali per la popolazione, ma per dare una risposta concreta al bisogno di cambiamento in atto.