Protocollo d'intesa a favore delle donne vittime di violenza di genere

A testimonianza dell’attenzione verso la propria Clientela, il Gruppo UniCredit ha deciso di aderire al Protocollo d'intesa per favorire il rimborso dei crediti da parte delle donne vittime di violenza di genere sottoscritto in data 25 novembre 2019, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

L’iniziativa prevede la possibilità di sospendere il pagamento delle rate di mutui, dei prestiti e dei finanziamenti per il periodo di durata del “percorso di protezione” e comunque non oltre i 18 mesi dalla presentazione della richiesta e potrà essere attivata su richiesta del Cliente per l’intera rata con decorrenza dalla prima rata utile successiva alla richiesta.

La domanda di sospensione potrà essere presentata entro il 25 novembre 2021 e dovrà essere assistita da Certificazione dell'inizio del "percorso di protezione" rilasciato dai servizi sociali del comune di residenza o dai centri  antiviolenza o dalle case rifugio di cui all'articolo 5-bis del decreto-legge 14 agosto 2013, n. 93, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 ottobre 2013, n. 119.

La sospensione delle rate può essere richiesta anche per mutui oggetto di cessione per cartolarizzazione o emissione di obbligazioni bancarie garantite.

La sospensione non costituisce in alcun modo novazione del contratto di mutuo e resta ferma ogni altra modalità, patto, condizione e garanzia di cui al contratto di mutuo, con particolare riferimento alla garanzia ipotecaria.

Resta inteso che, nel periodo di sospensione, non si procederà con alcuna segnalazione di insoluto alle Banche Dati relativa alle rate sospese.

Le rate sospese inizieranno a decorrere al termine del periodo di ammortamento originariamente previsto dal finanziamento, mantenendo la loro attuale periodicità.

Per maggiori informazioni, nonché per richiedere la sospensione delle rate o un nuovo finanziamento è possibile rivolgersi alle filiali UniCredit  presenti sul territorio interessato dall’iniziativa.

Ultimo aggiornamento: 21 febbraio 2020