Accordo UniCredit-SACE

UniCredit e Sace sostengono le attività di export, investimento e internazionalizzazione delle aziende italiane, con finanziamenti a breve e a medio-lungo termine e garanzie internazionali.

UniCredit e SACE rafforzano la loro collaborazione con un triplice accordo per sostenere la competitività delle aziende italiane nel mondo, in particolare delle Pmi, firmato oggi da Federico Ghizzoni, Amministratore Delegato di UniCredit, e Alessandro Castellano, Amministratore Delegato di SACE.

L'intesa prevede:

  • un plafond da € 300 milioni per finanziamenti a medio-lungo termine erogati da UniCredit (ora anche su provvista di CDP) garantiti da SACE, a sostegno di progetti di sviluppo estero di Pmi italiane (dall'acquisto di nuovi macchinari all'apertura di punti vendita all'estero, da investimenti in ricerca e sviluppo alla partecipazione a fiere internazionali)
  • un plafond da € 100 milioni per anticipi o finanziamenti estero a breve termine (fino a 18 mesi), erogati da UniCredit e garantiti da SACE nell'ambito di attività di internazionalizzazione delle Pmi italiane
  • un plafond di almeno € 250 milioni di garanzie internazionali emesse da UniCredit e controgarantite da SACE, in favore di attività di esportazione o realizzazione di lavori all'estero ad opera di aziende italiane.

Con questi accordi SACE e UniCredit rafforzano il loro impegno a favore delle imprese italiane, in particolare quelle di piccola e media dimensione, migliorandone l'accesso al credito e sostenendone la competitività in commesse e gare internazionali. Una partnership che coniuga la capacità di Unicredit di offrire soluzioni e prodotti sempre all'avanguardia tramite una capillare presenza sul territorio con la capacità di assunzione dei rischi di SACE.

Leggi il comunicato stampa